Indennità lavoratori stagionali di settori diversi da quelli del turismo. In quest'area puoi consultare i contenuti correlati ai tuoi interessi. 2 lett. 34/2020) è prevista una indennità di 600 euro per marzo e di 500 euro per aprile 2020. Indennità pescatori autonomi, compresi i soci di cooperative. 84 c. 8 lett. 34/2020) è prevista una indennità di 600 euro per marzo e aprile e una indennità di 1.000 euro per maggio 2020. Selezionando questo pulsante si aprirà un menu a tendina che ti permetterà di selezionare la lingua che preferisci tra quelle disponibili. Qui ci sarà lo strumento per richiedere questa prestazione o servizio. INPS - VPN Web Portal . Indennità collaboratori coordinati e continuativi. L'indennità è compatibile e cumulabile con l'indennità di disoccupazione per i collaboratori coordinati e continuativi anche a progetto DIS-COLL. D d.l. Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Per le seguenti categorie di lavoratori (art. A tali indennità possono accedere, per marzo e aprile, i liberi professionisti con partita IVA attiva alla data del 23 febbraio 2020, iscritti alla Gestione Separata e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie, che non siano titolari di un trattamento pensionistico diretto, ad eccezione dell’assegno ordinario di invalidità. Per tale categoria di lavoratori (art. Per marzo e aprile 2020 spetta un’indennità di 600 euro. 44 d.l. Tabella termini domanda indennità Covid-19 (pdf 192KB). Nuova Assicurazione Sociale per l´Impiego. 18/2020, art. In presenza di tali requisiti (assenza lavoro subordinato e NASpI), relativamente al mese di maggio, i lavoratori stagionali o in somministrazione nei settori del turismo e degli stabilimenti termali possono chiedere un’indennità di 1.000 euro. 84 c. 8 lett. pescatori autonomi, compresi i soci di cooperative; lavoratori dipendenti a tempo determinato del settore del turismo e degli stabilimenti termali; lavoratori autonomi e collaboratori coordinati e continuativi delle “zone rosse”; lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali dell'Assicurazione Generale Obbligatoria; lavoratori stagionali dei settori del turismo; lavoratori stagionali dei settori diversi da quelli del turismo; lavoratori incaricati di vendita a domicilio. 4 maggio 2020, n. 10, art. 1 e 2 d.l. Qui puoi trovare i servizi più utilizzati dagli altri utenti. Per esprimere la tua opinione devi compilare i campi obbligatori evidenziati in rosso. Contributi accreditati, senza onere a carico del lavoratore, per periodi in cui l’interessato è costretto a interrompere l’attività lavorativa per diversi motivi (gravidanza, malattia, disoccupazione). Per il periodo di fruizione dell’indennità non spettano la contribuzione figurativa e l’Assegno per il Nucleo Familiare. È necessario che non siano titolari di pensione o iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie, ad eccezione della gestione separata dell’INPS. Il decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18 (decreto Cura Italia), il decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34 (decreto Rilancio) e il decreto interministeriale 13 luglio 2020, n. 12 hanno introdotto, tra le altre misure, alcune indennità di sostegno in favore dei lavoratori, anche autonomi, le cui attività risentano dell'emergenza economica e sociale conseguente alla pandemia dovuta al Covid-19. I lavoratori in possesso dei requisiti devono presentare la domanda in via telematica all'INPS utilizzando i consueti canali telematici messi a disposizione per i cittadini e per i patronati. Accesso diretto a tutti i servizi INPS per Covid-19.L’Inps informa che all’interno della sezione “Coronavirus: le misure dell’Inps – Covid-19: tutti i servizi dell’Inps” sono presenti tutte le misure predisposte dall’Istituto al fine di fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19 e di fornire supporto ai cittadini, alle famiglie ed ai lavoratori. Attraverso questo strumento puoi indicare delle parole chiave per trovare i contenuti di tuo interesse all'interno del portale. Purché possano fare valere nel 2019 almeno 50 giornate di effettivo lavoro agricolo dipendente e purché non siano titolari di pensione, ad eccezione dell’assegno ordinario di invalidità. A causa dell’emergenza Covid sono stati predisposti dal Governo una serie di aiuti ai lavoratori e alle loro famiglie per far fronte a questo periodo particolarmente difficile. B, d.m. 2 lett. L’indennità per i lavoratori dipendenti a tempo determinato del settore del turismo e degli stabilimenti termali è invece totalmente incompatibile con il Reddito di Cittadinanza. La sezione INPS dedicata al bonus Covid, ossia alle indennità da 600/1000 euro, permette ai lavoratori, anche autonomi, le cui attività risentano dell'emergenza economica e sociale derivante dalla pandemia da Covid-19 di inoltrare le domande per accedere agli indennizzi. 84 cc. Il servizio fornisce tutte le indicazioni operative per usufruire dell’accordo quadro con Abi, e da oggi 18 novembre è possibile inoltrare la domanda. Indennità lavoratori autonomi e collaboratori coordinati e continuativi nelle “zone rosse”. D, d.m. Spetta un’indennità di 600 euro per marzo, aprile e maggio 2020. L’INPS informa che all’interno del dossier “Coronavirus: le misure dell’INPS” è stata pubblicata la nuova sezione “Covid-19: tutti i servizi dell’INPS” nella quale sono raggruppati tutti i servizi predisposti dall’Istituto, in ottemperanza delle disposizioni governative, per fronteggiare i risvolti economici e sociali derivanti dalla pandemia da Covid-19. Per marzo e aprile 2020 spetta un’indennità di 600 euro. Possono presentare la domanda solo i pescatori autonomi, i lavoratori dipendenti a tempo determinato del settore del turismo e degli stabilimenti termali e i lavoratori autonomi o collaboratori delle “zone rosse”. 34/2020) spetta un’indennità di 600 euro per marzo, aprile e maggio 2020, con i seguenti requisiti: A questi lavoratori (art. 4 maggio 2020, n. 10, art. Covid-19: misure adottate dall ... Attraverso una convenzione stipulata con Inps è possibile usufruire dei servizi on line dell'Inail accedendo con le credenziali fornite dall'Inps per l'utilizzo dei propri servizi telematici. 28 marzo 2020. almeno 30 giorni di lavoro tra il 1° gennaio 2019 e il 31 gennaio 2020; assenza di rapporti di lavoro subordinato a tempo indeterminato diversi dal contratto intermittente alla data di presentazione della domanda; iscrizione alla Gestione Separata già alla data del 23 febbraio 2020 e assenza di iscrizione ad altre forme previdenziali obbligatorie; accredito di almeno un contributo mensile nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2019 e il 23 febbraio 2020; assenza di un contratto autonomo occasionale in essere alla data del 23 febbraio 2020; assenza di un rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato diverso dal contratto intermittente alla data di presentazione della domanda; tra loro (a parte le indennità aggiuntive per le “zone rosse”); indennità di disoccupazione per i lavoratori collaboratori coordinati e continuativi, anche a progetto (DIS-COLL); borse lavoro, premi e lavoro occasionale non superiore a 5.000 euro (nel caso di professionisti, collaboratori, autonomi, stagionali turismo e spettacolo). Lavoratori dipendenti a tempo determinato del settore del turismo e degli stabilimenti termali. È online la piattaforma per la richiesta dell’anticipo di TFS e TFR. A tale indennità possono accedere i lavoratori: Lavoratori autonomi e collaboratori coordinati e continuativi delle “zone rosse”. 38 d.l. © 2010-2017 Istituto Nazionale Previdenza Sociale. Accedendo a questa sezione puoi avere informazioni sui canali utilizzati da INPS per essere in contatto con la propria utenza. In quest'area puoi accedere ai contenuti collegati alle singole categorie di utenza o ai singoli temi di tuo interesse. Login Skip . (Teleborsa) - Accelerazione sui pagamenti delle prestazioni di cassa integrazione erogate direttamente dall'INPS nel periodo di emergenza Covid, che raggiungono il … In fase di istruttoria coinvolgerà l'Agenzia delle Entrate per i controlli. 2 lett. Attraverso l'indice della pagina puoi selezionare ogni singola voce per accedere direttamente alla sezione di tuo interesse. 18/2020, art. 34/2020) spetta un’indennità di 600 euro per marzo, aprile e maggio 2020. A questi lavoratori (art. 34/2020), titolari di un contratto autonomo occasionale riconducibile alle disposizioni di cui all’articolo 2.222 del codice civile nel periodo tra il 1° gennaio 2019 e il 23 febbraio 2020, spetta con: Lavoratori incaricati di vendita a domicilio. Nella sezione "Accedere ai servizi" potrai trovare tutte le informazioni sulle credenziali di autenticazione necessarie per l’accesso ai servizi online. Per tale categoria di lavoratori (art. Cassa Covid, scovati dall’Inps 350 'furbi' ANDREA GIANNI. In quest'area sono raccolti i contenuti del portale più condivisi sui social media, i più visti e quelli maggiormente cercati dagli utenti. 84 cc. Indennità lavoratori dipendenti a tempo determinato del settore del turismo e degli stabilimenti termali. 4 maggio 2020, n. 10, art. Sono utili sia per raggiungere il diritto a pensione sia per aumentare l'importo della stessa. 84, c. 8 lett. Lavoratori stagionali dei settori diversi dal turismo e dagli stabilimenti termali con: A questi lavoratori (art. 18/2020, art. Prestiti personali e mutui famiglie: impatto Covid dal lockdown in poi, con le stime per il primo trimestre 2021 in base al prodotto e alla macro-regione. 06/10/2020. 84 c. 4 d.l. L’indennità di 600 euro può essere richiesta anche dai lavoratori in somministrazione nei settori del turismo e degli stabilimenti termali, ma solo per aprile, purché al 19 maggio 2020 (data di entrata in vigore del decreto Rilancio) non siano titolari di un rapporto di lavoro subordinato e non percepiscano una indennità di disoccupazione NASpI. Servizi potenziati e contatti online e telefonici INPS: COVID-19 – risoluzione a seguito di accordo collettivo aziendale e accesso alla NASpI Pubblicato il 27 Nov 2020 L’INPS, con il messaggio n. 4464 del 26 novembre 2020 , fornisce ulteriori chiarimenti relativamente all’ambito di applicazione della disposizione prevista all’articolo 14, comma 3, del decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104. 18/2020, art. 18/2020, art. Accedendo a questa sezione puoi avere informazioni sui canali utilizzati da INPS per essere in contatto con la propria utenza. Coronavirus, da oggi via alle domande dei lavoratori autonomi all’Inps: per il bonus da 600 euro non vale l’ordine cronologico. A tali indennità possono accedere, per marzo ed aprile, i liberi professionisti con partita IVA attiva alla data del 23 febbraio 2020, iscritti alla Gestione Separata e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie, che non siano titolari di un trattamento pensionistico diretto, ad eccezione dell’assegno ordinario di invalidità. Indennità lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali dell'Assicurazione Generale Obbligatoria (artigiani, commerciati, coltivatori diretti, coloni e mezzadri). Per marzo 2020 spetta un’indennità di 600 euro, per aprile 2020 un’indennità di 500 euro. Lo strumento ideato dal Centro Studi Seac guidato dall'intelligenza artificiale per garantire un tempestivo aggiornamento in ambito fiscale e normativa del lavoro. Eventuali SMS che l’Istituto dovesse inviare non conterranno link a siti web, l’unico accesso ai servizi INPS è tramite il sito istituzionale. B d.l. Vediamo a chi spetta il bonus Covid e chi deve presentare domanda. Selezionando il pulsante puoi accedere direttamente al servizio o a un eventuale ulteriore menu di scelta. Nella sezione "Accedere ai servizi" potrai trovare tutte le informazioni sulle credenziali di autenticazione necessarie per l’accesso ai servizi online. 27 d.l. 34/2020) è prevista una indennità di 600 euro per marzo e aprile e una indennità di 1.000 euro per maggio 2020. 1 e 3 d.l.34/2020) è prevista una indennità di 600 euro per marzo e aprile e una indennità di 1.000 euro per maggio 2020. C, d.m. Per alcune categorie il 2 settembre 2020 è intervenuta la decadenza della possibilità di chiedere la prestazione. Per marzo, aprile e maggio 2020 spetta un’indennità di 600 euro. Con la circolare n. 139 del 7 dicembre 2020, l’INPS ha voluto, di concerto con il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, illustrare nel dettaglio le novità introdotte dal D.L. 27, d.l. Per tale categoria di lavoratori (art. Con il segno + puoi espandere la sezione che ti interessa. Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali dell'Assicurazione Generale Obbligatoria. Per ottenere l’indennità di maggio è necessario che il rapporto di lavoro sia cessato entro il 19 maggio 2020 (data di entrata in vigore del decreto Rilancio). Le indennità Covid-19 sono previste per marzo, aprile e maggio 2020, per le seguenti categorie di lavoratrici e lavoratori: Ai pescatori autonomi, compresi i soci di cooperative, che esercitano professionalmente la pesca in acque marittime, interne e lagunari (articolo 222, decreto-legge 34/2020) spetta una indennità di 950 euro per il mese di maggio 2020. A, d.m. Per maggio 2020 spetta un’indennità di 950 euro. #InpsComunica #QuarantenaScolastica Instructions on the use of COVID-19 leave for children's school quarantine by private sector employees: The son, who is a cohabitant and under the age of 14, must have been quarantined with the provision of the Department of Prevention of Terrorally Competent ASL; leave can be granted for periods of school quarantine between September 9, 2020 … Per tale categoria di lavoratori (art. I contatti dell'INPS. Per la domanda all’INPS è sufficiente allegare un’autocertificazione. Per queste ultime quattro categorie, limitatamente al mese di marzo 2020, le indennità non sono cumulabili con le integrazioni salariali di cui agli articoli 19-22 del decreto Cura Italia (cassa integrazione) e con le indennità per lavoratori autonomi e professionisti iscritti agli enti di diritto privato di previdenza obbligatoria a valere sul "Fondo per il reddito di ultima istanza", di cui all’art. 44 d.l. Use FTM Push. Note trimestrali sulle tendenze dell'occupazione, Osservatori statistici e altre statistiche, Disoccupati, inoccupati e lavoratori sospesi, Enti erogatori di prestazioni previdenziali, consolati e altre autorità locali, Disoccupazione, sospensione dal lavoro e salvaguardia lavoratori, Indennità speciali per lavori faticosi o rischiosi, volontariato e donazione di sangue e midollo, Iscrizione a fondi e gestioni di categoria, Maternità, paternità e congedi matrimoniali, Sgravi fiscali, detrazioni e riduzione delle sanzioni, Sostegno con disabilità e in condizioni di reddito ridotto. 18/2020, art. 44 d.l. almeno 7 contributi giornalieri versati nel 2019 al Fondo Pensioni dello Spettacolo; reddito non superiore a 35.000 euro nel 2019; assenza di trattamenti pensionistici diretti e di rapporti di lavoro dipendente al 19 maggio 2020 (data di entrata in vigore del decreto rilancio). Lavoratore che si mette a disposizione di un datore di lavoro il quale può utilizzarne la prestazione lavorativa in modo discontinuo. A d.l. 84 c. 10 e 11) è prevista una indennità di 600 euro per marzo, aprile e maggio 2020. 4 maggio 2020, n. 10, art. L'indennità è compatibile e cumulabile con l'indennità di disoccupazione NASpI. 2 lett. Ai fini dell'accesso alle indennità i lavoratori non devono essere titolari di un trattamento pensionistico diretto (ad eccezione dell’assegno ordinario di invalidità) e non devono essere titolari di un rapporto di lavoro dipendente alla data del 17 marzo 2020. Devono essere iscritti al Fondo Pensioni dello Spettacolo, con i seguenti requisiti: Per i mesi di aprile e maggio, l’indennità spetta anche con requisiti differenti: Lavoratori stagionali dei settori diversi da quelli del turismo. 44 d.l. TFS dopo accesso quota 100 con 40 anni di contributi: quanto si attende? Per ottenere l’indennità di maggio, oltre alla partita IVA attiva alla data del 19 maggio 2020, occorre dimostrare di aver subìto una perdita di reddito del 33% nel secondo bimestre 2020 rispetto al secondo bimestre 2019. Il 2 settembre 2020 è scaduto il termine per la presentazione della domanda da parte delle altre categorie di beneficiari. Le indennità non sono cumulabili con il Reddito di Cittadinanza, ma ne possono produrre un incremento fino all’importo della misura (ad esempio con un Reddito di Cittadinanza di 500 euro e i requisiti per l’accesso a una indennità Covid-19 di 1.000 euro, il Reddito di Cittadinanza è incrementato di ulteriori 500 euro). Leggi su Sky TG24 l'articolo Coronavirus, in arrivo il bonus Inps di 1800 euro per i lavoratori più colpiti dalla crisi Per marzo e aprile 2020 spetta un’indennità di 600 euro. Per la domanda all’INPS è sufficiente allegare un’autocertificazione. 18/2020, art. È necessario che alla data del 23 febbraio 2020 fossero residenti/domiciliati o svolgessero l’attività nei comuni, di seguito elencati, dichiarati “zona rossa” a causa dell’emergenza epidemiologica in Lombardia e Veneto: Per tale categoria di lavoratori (art. In quest'area sono presenti i contenuti posti in primo piano dall'Istituto. Qui ci sarà lo strumento per richiedere questa prestazione o servizio. 18/2020, art. Pertanto, in presenza di cessazione involontaria del rapporto di lavoro e degli ulteriori requisiti legislativamente previsti, si può accedere alla prestazione NASpI, indipendentemente dalla fruizione della presente indennità. Scopri come contattare Inps in questi giorni di emergenza. If you see this, leave this form field blank Use FTM Push. Per maggio 2020 spetta un’indennità di 1.000 euro. 84 cc. 84 c. 8 lett. L’unico accesso ai servizi Inps è dal sito istituzionale www.inps.it See More #Attenzione #InpsComunica Report attempted scam via phishing Inps informs its users that during these hours a malware campaign has started through sending SMS that invite you to click on a link to update their COVID-19 application and lead to install an evil APP. Indennità lavoratori incaricati di vendita a domicilio. 18/2020, art. A tali indennità possono accedere, per marzo e aprile, i lavoratori dipendenti stagionali dei settori del turismo e degli stabilimenti termali che abbiano cessato il rapporto di lavoro nell'arco temporale che va dal 1° gennaio 2019 al 17 marzo 2020. and invest in CSS support. Per tale categoria di lavoratori (art. Il fine è quello, infatti, di fronteggiare i risvolti economici e sociali derivanti dalla … Selezionando il pulsante puoi effettuare l'autenticazione per accedere alla tua area riservata. Inoltre, trovi le FAQ sull'utilizzo del portale e indicazioni su come ottenere e gestire il PIN. 30 d.l. A tale indennità possono accedere, per marzo e aprile, i collaboratori coordinati e continuativi con rapporto attivo alla data del 23 febbraio 2020, iscritti alla Gestione Separata e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie, che non siano titolari di un trattamento pensionistico diretto, ad eccezione dell’assegno ordinario di invalidità. In quest'area è presente il contenuto della pagina. In quest'area sono raccolti, in ordine cronologico, i post Facebook e i tweet pubblicati da INPS. 28 d.l. Indennità dei lavoratori stagionali dei settori del turismo. Vai alla navigazione del sito (sommario delle linee guida).