4. La programmazione degli orari di lavoro deve essere disposta settimanalmente e affissa all’albo dell’Ufficio entro le ore 13.00 del venerdì precedente. Ai sensi dell’art. Per cambio turno si intende la modifica dell’orario di lavoro previsto dalla programmazione settimanale disposta successivamente alla programmazione stessa. In caso di impegni esterni, in sede e fuori sede, si considera come servizio, sempre che il trasferimento avvenga in forma collettiva e con mezzi messi a disposizione della Amministrazione: a) il viaggio di trasferimento per il periodo compreso tra la partenza ed il raggiungimento della località ove è previsto lo svolgimento del servizio; b) il tempo dell’effettiva prestazione musicale, dell’attività preparatoria, nonché quello necessario al recupero e alla messa in custodia degli strumenti e dei materiali in dotazione; c) il viaggio di trasferimento per il periodo compreso tra la partenza dal luogo ove si è svolto il servizio ed il raggiungimento della sede di servizio. Per quel che concerne gli istituti di cui all’art. 8. Entro il mese di febbraio di ciascun anno, presso il Dipartimento della pubblica sicurezza, si tiene un incontro con una delegazione composta da un rappresentante per ciascuna delle Organizzazioni Sindacali maggiormente rappresentative e firmatarie del presente Accordo per l’individuazione dei criteri per la ripartizione dei cambi turno. Su richiesta del titolare dell’Ufficio ovvero di una o più Organizzazioni Sindacali firmatarie dell’accordo decentrato, che rappresentato il 30% degli iscritti della Provincia, e con le stesse procedure e modalità con cui si è definito l’Accordo, sono avviate specifiche trattative per la definizione di modifiche o integrazioni all’accordo decentrato precedentemente sottoscritto. 3. 1. Per gli Uffici a competenza interprovinciale o interregionale, le trattative sono condotte in ambito provinciale e gli accordi sottoscritti dal titolare dei predetti Uffici o da un suo delegato ai sensi del comma 2 del presente accordo e dai rappresentanti delle rispettive segreterie provinciali. 36 e seguenti del D.P.R. Alle trattative di cui al comma 1 sono invitate a partecipare tutte le Organizzazioni Sindacali firmatarie dell’Accordo decentrato oggetto delle modifiche. n° 100 del 02-05-2018, Suppl. 333-A/10996 Del 17 Agosto 2020, il Dipartimento della PS ha emanato chiarimenti in ordine alla proroga, fino al 15 ottobre 2020, dello stato di emergenza dichiarato dal Consiglio dei Ministri il 31 28 del D.P.R. Copia dello stesso è consegnata alle Organizzazioni Sindacali partecipanti e successivamente a quelle che ne facciano richiesta. – Questa è l’attenzione che il Governo ha deciso di riconoscere alle donne ed agli uomini della Polizia di Stato e delle altre Forze di Polizia: Rinnovo Contratto Nazionale di Lavoro triennio 2019/2021: circa 600 milioni di euro di stanziamento a regime nel 2021. 8. 782; D.P.R. Osservazioni, Tutti i bonus previsti per il 2021 a favore dei cittadini e delle famiglie italiane più bisognose, Fruizione di permessi mensili previsti in una giornata festiva e recupero riposo, Ricorsi – concorso 614 posti da Vice Ispettore 2018, Commissione per il personale del ruolo degli ispettori della Polizia di Stato, La circolare esplicativa 557/RS/01/113/0461 dell’8 marzo 2010, CNEL – Consiglio Nazionale Economia e Lavoro, Tutela dei lavoratori, sindacati e sicurezza nel lavoro. Ai sensi dell’articolo 22, commi 4 e 5, del D.P.R. 5. Essa deve indicare, oltre l’orario di lavoro giornaliero dei singoli dipendenti per l’effettuazione dell’orario d’obbligo settimanale, la giornata in cui, in quella settimana, il dipendente effettuerà il turno di riposo settimanale, i turni di reperibilità, nonché le eventuali prestazioni di lavoro straordinario programmato, i recuperi riposi, i riposi compensativi, il giorno libero dal servizio, le aspettative, i congedi straordinari e ordinari. 24, comma 5 lett. 24, comma 6, del D.P.R. Le residue giornate riservate all’aggiornamento professionale saranno utilizzate per l’approfondimento di specifiche tematiche di settore, secondo i criteri stabiliti dal Direttore Centrale degli Istituti di Istruzione, sentita la Commissione di cui all’art. 7. Trova comunque applicazione il disposto dell’articolo 63, comma 5, della Legge 1° aprile 1981, n. 121. 1. In relazione a prevedibili particolari esigenze di servizio che richiedono prestazioni lavorative eccedenti l’orario ordinario di lavoro, i titolari degli Uffici programmano turni di lavoro straordinario nella misura del 40% del monte ore assegnato all’Ufficio. ART. PERMESSI BREVIL’art. STRAORDINARIO PROGRAMMATO – REPERIBILITA’ – CAMBI TURNO REPORT CONFRONTO SEMESTRALE ART. 2. 1. Gli accordi decentrati sono efficaci quando vengono sottoscritti dal presidente della delegazione di parte pubblica e dalle componenti della delegazione sindacale di cui al comma 1 che rappresentano la maggioranza assoluta (50%+1) del totale degli iscritti alle Organizzazioni Sindacali nella provincia. nr. 22 – CRITERI DI IDONEITÁ DEGLI ALLOGGI DI SERVIZIO PER IL PERSONALE IN MISSIONE. © Siulp 2020 - C.F.97014000588 - Realizzato da Il presente Accordo si applica a tutto il personale dei ruoli della Polizia di Stato con esclusione dei dirigenti. ART. n. 164/2002. 7. Qualora gli accordi decentrati non siano definiti entro il termine di cui al comma 3, il presidente della delegazione di parte pubblica, entro le successive 48 ore, trasmette al Dipartimento della Pubblica Sicurezza – Ufficio per le Relazioni Sindacali adeguate informazioni sui motivi della mancata intesa, corredate da proposte utili al suo raggiungimento. Le articolazioni orarie di cui al comma 1 sono adottate con le procedure previste per l’informazione preventiva di cui all’art. Post su traordinario emergente e programmato scritto da consapromapolizia. Qualora la controversia oggetto dell’istanza non sia di competenza del Tavolo, il Presidente ne dà comunicazione alle parti interessate. 31/07/1995 nr. 6. Al pagamento dei compensi si provvede con le risorse individuate ai sensi dell’art. ART. Per il personale in servizio presso Uffici periferici diversi da quelli Interforze, non ricompresi nell’allegato A, la contrattazione decentrata è stipulata a cura dell’Ufficio competente alla gestione amministrativa. 6. 1. PRESTAZIONI RESE NEI MENSILI ED ANNUI ASSEGNATI. TITOLO IV – STRARDINARIO PROGRAMMATO, RIPOSO COMPENSATIVO, REPERIBILITÀ. Analogo trattamento spetterà al dipendente che faccia ritorno nella località dove stava fruendo le ferie.Nell’ipotesi di revoca, per indifferibili esigenze di servizio, del congedo ordinario già concesso ma non fruito, l’art. Al personale del Corpo di polizia penitenziaria si applicano altresi’ le disposizioni di cui all’articolo 881 del … 3. 23 – RAPPRESENTANTE DEI LAVORATORI PER LA SICUREZZA. Al personale di cui al comma 1 non si applica l’art. Almeno 48 ore prima della data fissata eccedenti al confronto, L’Amministrazione mette a disposizione le programmazioni settimanali, gli ordini di servizio ed i fogli firma relativi al periodo oggetto del confronto. La Commissione è disposta con decreto del Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza. I dipendenti appartenenti ai ruoli dei sanitari ed ai ruoli tecnici della Polizia di Stato dispongono ogni anno di: 3. Il diritto a fruire del congedo di cui... Concorso 1211 posti da Vice Sov., pari al 70% delle vacanze nel ruolo al 31.12.2018, riservati agli Ass. Si espongono di seguito alcune delle motivazioni della presente: • Utilizzo dello straordinario come fattore ordinario di programmazione di lavoro e di copertura dell’orario di lavoro, rendendolo “obbligatorio”, “programmato”, ed utilizzato, in netto contrasto con le norme contrattuali. 5. 170, relativi al quadriennio normativo 2006-2009 ed al biennio economico 2006-2007”. L’Amministrazione, in occasione della verifica semestrale di cui all’art. 1, co. 1, lett. Per il personale dei Reparti Mobili impiegato nei servizi continuativi e non continuativi, interni ed esterni, vale quanto stabilito negli articoli 8 e 9 del presente Accordo. 1. f), del D.P.R. 1. 18 del dpr 254/99 prevedono le ipotesi tassative nelle quali è autorizzabile il pagamento sostitutivo del congedo ordinario, maturato e non fruito (cessazione dal servizio per infermità o per dispensa dal servizio disposta dopo il collocamento in aspettativa per infermità; decesso e motivate esigenze di servizio).Si richiamano in proposito le disposizioni diramate sul punto dal Servizio T.E.P. 16 e 17; degli accordi raggiunti in materia di reperibilità; 6 giornate lavorative per l’addestramento al tiro ed alle tecniche operative; 6 giornate lavorative per l’aggiornamento professionale. Nel caso in cui la giornata programmata per il rientro coincida con un giorno festivo o di assenza legittima, non si procede al recupero delle ore di rientro. 16 del presente Accordo. I Titolari degli Uffici Centrali e periferici sedi di contrattazione decentrata convocano con cadenza semestrale i rappresentanti delle corrispettive Segreterie Provinciali delle Organizzazioni Sindacali firmatarie dell’accordo decentrato per un confronto sullo stato di attuazione dell’accordo stesso. 3. Le trattative potranno essere condotte anche a tavoli separati a richiesta delle Organizzazioni Sindacali. La scelta dell’orario di lavoro, nel rispetto dei principi di cui ai commi 1 e 2, deve assicurare il sereno e proficuo svolgimento del servizio. 19 comma 2 A.N.Q. 6. 2. CONGEDO ORDINARIOL’istituto del congedo ordinario autorizza il dipendente alla fruizione di un periodo di riposo – di durata proporzionale all’anzianità di servizio e alle diverse tipologie di distribuzione dell’orario di lavoro – per consentirgli il recupero delle proprie energie psico-fisiche.Considerato costituzionalmente un diritto indisponibile e irrinunciabile, il congedo ordinario garantisce anche l’interesse dell’Amministrazione a ottenere una prestazione lavorativa più efficiente.Tale istituto nasce dalla necessità di contemperare il diritto del singolo con le esigenze di servizio di cui deve farsi carico il dirigente dell’ufficio nel programmare i turni di congedo. 27 – VIOLAZIONE DELL’ACCORDO NAZIONALE QUADRO. Nei limiti delle 6 giornate annue disponibili, il personale può essere autorizzato, senza oneri a carico dell’Amministrazione, a partecipare a seminari, convegni o congressi su temi di interesse professionale relativi ai programmi di insegnamento stabiliti dall’Amministrazione con le procedure di cui al comma 3. ALLEGATO A – UFFICI SEDE DI CONTRATTAZIONE DECENTRATA. Qualora si tratti di servizi interni, il personale permane nell’Ufficio cui è addetto per lo svolgimento delle attività di fine turno fino al completamento dell’orario d’obbligo contrattuale. 1) Straordinario programmato ( informazione preventiva)prima dell’inizio di ogni trimestri l’Amministrazione dovrà comunicare alle OO.SS. Le rimanenti ore d’obbligo sono destinate allo studio ed alla preparazione individuale in sede. La scelta delle tipologie di orario di servizio da applicarsi presso gli Uffici deve essere coerente e finalizzata al tipo di servizio. 51, recante “Recepimento dell’accordo sindacale per le Forze di Polizia ad ordinamento civile e del provvedimento di concertazione per le Forze di Polizia ad ordinamento militare, integrativo del decreto del Presidente della Repubblica 11 settembre 2007 nr. 4. Dell’esito della verifica è redatto contestuale verbale dal quale risultano le posizioni delle Organizzazioni Sindacali e dell’Amministrazione.