Mappe concettuali e riassunti per studiare il cosiddetto "periodo buio"…, Storia medievale — In questa pillola parliamo del Feudalesimo e della sua organizzazione…, Storia medievale — Nel Medioevo la società, in gran parte, era statica e di solito divisa in modo funzionale. La rete portuale genovese nel bacino del Mediterraneo, Cherasco, CISIM, 2011 (scaricabile in formato pdf dalla sezione “Materiale didattico”); E. ORLANDO, Venezia e il mare nel Medioevo, Bologna, Il Mulino, 2014; R. DELORT, La vita quotidiana nel Medioevo, Roma-Bari, Laterza, 2016; L’Italia dell’alto medioevo presenta un quadro piuttosto instabile: alle conquiste dei goti, succede il tentativo di riconquista bizantina e poi le nuove conquiste, longobarda e franca. d – Nell’Italia meridionale si svilupparono molte città libere. Le compagnie di ventura erano assolutamente irrispettose verso i civili, abbandonandosi spesso a saccheggi e devastazioni, con violenze di ogni tipo. Nel corso della prima metà del '400 si erano dunque formati grossi stati regionali: Milano, Venezia, Firenze, lo stato della Chiesa e il regno di Napoli, ma nessuno di loro (Gian Galeazzo Visconti ci si era avvicinato, ma poi la cosa finì) era riuscito a unificare l'Italia, che risultava divisa. L’Italia Meridionale intorno all’anno 1000. Lo Stato della Chiesa – Nel centro, in assenza del papa residente ad Avignone, fu il cardinale Albornoz a riorganizzare lo Stato della Chiesa, trasformandolo di fatto, fra il 1350 e il 1370, in uno Stato regionale comprendente Romagna, Marche, Umbria e Lazio. A Bologn… Dette aree porteranno poi a formare le nazioni di Francia e Germania, mentre l'Italia, a causa della resistenza del papato, arriverà all'unificazione nazionale solo alla fine del XIX secolo. Tornati a Roma, dopo la Cattività avignonese, i pontefici avviarono un’opera di consolidamento del loro Stato. Queste lotte potevano portare a una sostanziale ingovernabilità di una città, e ad esiti molto negativi per le fazioni perdenti, i cui membri venivano privati dei beni, o esiliati, o addirittura condanati a morte. basso medioevo. In questo modo, con la conversione alla Chiesa cattolica, si diede luogo ad un’integrazione completa e alla nascita dell'Europa moderna. Nel corso della prima metà del '400 si erano dunque formati grossi stati regionali: Milano, Venezia, Firenze, lo stato della Chiesa e il regno di Napoli, ma nessuno di loro (Gian Galeazzo Visconti ci si era avvicinato, ma poi la cosa finì) era riuscito a unificare l'Italia, che risultava divisa. L’aratro è stato un attrezzo importante fin dalla Rivoluzione NEOLITICA. Era composta da tre classi sociali o ceti: clero, nobiltà, terzo stato (popolo). I Comuni erano attraversati da lotte intestine, anche molto aspre e cruente, divisi come erano in fazioni basate non solo su comuni appartenenze sociali, ma anche su legami (e rivalità) familiari e di contrada. In ogni caso la stanchezza per le lotte intestine era tale da generare per lo più una reazione tutto sommato benevola a tale svolta autoritaria. Intorno al 1000 l’Italia meridionaleera ancora divisa politicamente come pressappoco un secolo prima: la Sicilia era un emirato arabo; dall’antico ducato di Benevento si erano scissi i principati di Benevento, Capua e Salerno; le città di Amalfi, Sorrento, Napoli e Gaeta erano ducati formalmente bizantini ma di fatto autonomi; la Puglia e la Calabria erano province bizantine, ma sull’orlo della rivolta. Caricato da. Descrizione dell'Italia nel periodo del basso medioevo (6 pagine formato docx), I più letti: Back to school: come si torna in classe| Mappe concettuali |Tema sul coronavirus| Temi svolti, Storia — Venezia a inizio '400 inizia a riprendersi conquistando l'entroterra veneto, sia perché è preoccupata dall'espansionismo milanese, sia perché impedita sui mari dalla crescente potenza ottomana: conquista Padova e Verona (1405), Brescia (1425) e Bergamo (1428). Università di Bologna. le fanterie comunali, adatte alla difesa o a rapidi cimenti decisivi, non potevano avventurarsi in imprese lunghe e lontane senza danno irreparabile della vita economica della città; e il fiorire delle industrie e dei traffici e la maggiore agiatezza distoglievano dall'esercizio delle armi; il contado poi era così profondamente diviso dalla città che non ne potevano essere tratte milizie utili. Il Medioevo (o Medio Evo) è una delle quattro età storiche (antica, medievale, moderna e contemporanea) in cui viene convenzionalmente suddivisa la storia dell'Europa nella storiografia moderna.. Il Medioevo è costituito da un periodo di circa mille anni. ... L’abbiamo inserito perché il lettore abbia qualche consapevolezza dei limiti di quanto gli è stato presentato fino a quel momento, e perché sia … Medioevo: caratteristiche, cronologia e riassunto. Questi continui e cruenti conflitti miranti il potere, oltre a causare un numero smisurato di morti e pestilenze, resero i terreni deturpati e difficilmente coltivabili, impoveriti dagli uomini e dal lavoro. Italia nel medioevo . Storia medievale (11379) Titolo del libro Basso Medioevo; Autore. Entrambe mercanteggiavano e creavano alleanze, subendo delle modificazioni profonde nelle loro culture. Alto e basso Medioevo: caratteristiche, cronologia e significato. ... La lingua latina nel basso medioevo 194 8 indice 5. A sua volta il Medioevo è tradizionalmente diviso in alto Medioevo (fino all'anno 1000) e basso Medioevo . Nel Medioevo i lavori che andavano per la maggiore tra le persone di ceto basso erano quelli di tipo manuale: Fabbro, Muratore, Calzolaio, Mungitore ecc. L'economia del basso Medioevo era principalmente rurale, i prodotti di scambio erano quelli della terra. Dopo il sacco di Roma di Alarico nel 410 e di Genserico nel 455, dal 535 al 553 l’Italia subisce le alterne vicende della guerra gotica fra Giustiniano, Imperatore d’Oriente, e i vari Re Goti successori di Teodorico, morto nel 526: Vitige, Totila, Teia. Per condividere su Facebook questa pagina puoi copiarne l'indirizzo dalla barra degli indirizzi (la trovi in alto) e incollarlo sulla tua pagina facebook. Dal 1364 è istituito anche l’insegnamento della teologia. Una signoria è l'evoluzione di un Comune, che. Riassunto sul Medioevo: storia del Monachesimo, Impero di Carlo Magno, nascita dei comuni, Società feudale, vassallaggio, mutamenti culturali, movimenti ereticali, nascita degli ordini mendicanti, soggetti e luoghi della cultura, scuola palatina, scuole cittadine e università, corte di Federico II e i primi documenti in volgare. Nel 1297 si ha la Serrata del Maggior Consiglio, che sbarra l'accesso al governo a famiglie diverse da un ristretto nucleo consolidatosi. Il rapporto, complesso e contraddittorio, tra Roma e i popoli nordici affascinati e ambiziosi a civilizzarsi, non segnò il tramonto della civiltà bensì una nuova era. e ad espandersi, conquistando Arezzo (1384), Pisa (1406), Cortona (1411) e Livorno (1421). La forma di questo capo d’abbigliamento era rettangolare o circolare. Riassunto Basso Medioevo . Nell’Alto Medioevo: il clima era stato ostile; l’economia si era basato sull’autoconsumo; le aree coltivate erano poche a causa di foreste e paludi; Nel Basso Medioevo (dal 1000 a.C.): il clima divenne più equilibrato; i raccolti divennero abbondanti; terminarono le … Lucia Tessio. In campo economico, l' aristocrazia fondiaria deteneva il potere. Ciò nondimeno si ha ora consapevolezza che tra un conflitto e l'altro era nato un continuo confronto tra le popolazioni romane, non perfettamente urbanizzate, e le nuove popolazioni barbariche, non urbanizzate affatto . Possiamo identificare l’inizio nel 476 e la fine con lo sbarco di Colombo nelle Americhe nel 1492. Spesso era tenuto dall’aratore per orientarlo meglio, oppure era trainato da buoi. I barbari scesero in Europa portando con sé carestie, morte e distruzione, anche contro i vari regni formatisi. La pace di Lodi (1454) sancì tale situazione di divisione, inaugurando una politica di equilibrio tra i vari stati italiani, che avrebbe dovuto garantire il più possibile la pace, ma anche (con la formazione della lega italica) la difesa contro i sempre più potenti vicini, soprattutto Francia e Spagna. L’Italia degli Stati Regionali. Dopo la fine della dinastia sveva, il potere imperiale diventa sempre più debole in Italia, il che favorisce un ulteriore processo di autonomia delle realtà cittadine del Centro-Nord; d'altro lato deboli si rivelano anche a) il popolo minuto delle città maggiori (ad esempio a Firenze su 80.000 abitanti, solo 3500 partecipavano effettivamente alla vita politica) e b) i Comuni minori. Dopo un breve dominio dei della Torre (Torriani) prendono il potere i Visconti: Lentamente il governo di Firenze, nei decenni precedenti oggetto di scontri e tensioni per il potere, soprattutto tra la famiglia degli Albizzi, appoggiata da molte famiglie magnatizie, e quella dei Medici, appoggiata dal popolo minuto e da alcune famiglie borghesi, trapassa sostanzialmente in signoria. Il regno italico, nel periodo medievale, fu talmente effimero che già nel 961 era stato inghiottito dai … Il lavoro del ceto più basso era quello del contadino, il contadino era tecnicamente uno schiavo a tutti gli … In questo periodo di mezzo il corpo umano era considerato sotto due punti di vista: da una parte il culto per il corpo di Cristo, dall’altro il tentativo di limitare e mortificare i desideri della carne. 2015/2016 L’Università di Bologna nasce nel 1088 per iniziativa degli studenti di diritto, cui nel 1158 l’imperatore Federico Barbarossaaveva concesso immunità e privilegi. L’Africa vandalica e bizantina 77 2.4. Ma l'improvvisa morte di Gian Galeazzo (1402) e le reazioni antimilanesi fecero crollare tale progetto, contenere la spinta di Milano (GianGaleazzo giunge nel 1402 fino alle mura di Firenze, ma lì esita, e poco dopo la peste lo uccide a 51 anni). Quest'epoca viene suddivisa in Alto Medioevo dal V al XI secolo, e Basso Medioevo dal XI al XV secolo. Cos'è un feudo? Quest'opera è distribuita con Licenza Creative Commons: Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia. Grado Giovanni Merlo. Università. La Sardegna, che era stata dominio bizantino, all’inizio del Basso Medioevo era divisa in quattro regni, chiamati giudicati (di Cagliari, di Gallura, di Arborea e di Torres o Logudoro). Nell’anno mille termina la fase iniziale del Medioevo(Alto Medioevo) e inizia una nuova fase della storia chiamata Basso Medioevo, in cui ci furono molti sviluppi, specialmente dal punto di vista agricolo e commerciale che adesso andremo a riassumere in questo riassunto sul basso medioevo. Le compagnie di ventura erano guidate da dei condottieri (da condotta, il contratto di appalto con cui le milizie venivano assoldate); questi concepivano la guerra come un vero e proprio mestiere, come l'occasione per fare affari, e in effetti guadagnavano tantissimo: è stato calcolato che Firenze pagò mensilmente a un capitano di ventura, Michelozzo degli Attendoli una cifra pari agli introiti di una bottega artigiana per due secoli e mezzo. Non più tardi di due secoli dopo questo stile si era già trasformato, si era allontanato dalla classicità in un percorso più indipendente che poneva la religione cristiana al centro di tutto: la luce diventa elemento imprescindibile della nuova arte e con essa il verticalismo. E. BASSO, Strutture insediative ed espansione commerciale. Forte anche della sua enorme ricchezza (la sua banca era la più importante d'Europa) nel 1434 Cosimo de Medici si impadronisce del potere, pur facendo salve le forme repubblicane. Il Medioevo, ossia l'età di mezzo tra la fine del mondo antico e l'inizio dell'età moderna. In questo modo evitiamo di installare cookies sul tuo dispositivo, venendo incontro alle disposizioni legislative di recente introdotte. Dal XIV secolo in poi gli studi giuridici cessano di essere l’unico punto di riferimento di questa Università e ad essi si affianca quello delle artes: medicina, filosofia, aritmetica, astronomia, logica, retoricae grammatica. c – Nel Basso Medioevo il Papa aveva anche il potere temporale. Fra la metà del Duecento (XIII secolo, 1250) ed il Quattrocento (XV secolo), nell’Italia del Nord e nell’Italia centrale, i Comuni sono diventati Signorie: il capo di una fazione o un nobile, o un podestà è riuscito a imporre con la forza il proprio comando sulla città. Da notare che la guerra in Italia era pressoché senza tregua, fra i comuni e l'Impero, fra i comuni e la feudalità, fra l'uno e l'altro comune; più tardi si aggiunsero le lotte tra le fazioni e quelle tra le varie signorie. b – L’Impero germanico comprendeva parte dell’Italia. Il Medioevo fino alla morte di Carlo Magno. Ecco com'era la vita nel Medioevo, quali sono le caratteristiche di quest'epoca, la cronologia, gli eventi più importanti e quando iniziano alto e basso Medioevo…, Come funzionava il sistema feudale? a – Nel Basso Medioevo l’Italia era uno stato unito. Il Medioevo per l’Italia viene convenzionalmente fatto risalire al periodo compreso tra l'invasione longobarda (568) e la discesa in Italia di Carlo VIII, re di Francia (1498). Con i franchi, la penisola diventa parte del Sacro Romano impero, ma … Clero e nobiltà erano poco numerosi; circa il 4% della popolazione totale, ma la loro funzione sociale faceva … Nel XIII secolo le repubbliche marinare di Genova e Pisa estesero il loro dominio su gran … Nel 962 il re tedesco Ottone I venne incoronato dal Papa di Roma imperatore del regno successivamente denominato Sacro Romano Impero (dal XV secolo con l’aggiunta «della Nazione Germanica»), noto nell’età moderna anche come Impero tedesco o Impero romano di Germania. Nel medioevo uno degli indumenti molto usati era il mantello, utilizzato sia dagli uomini che dalle donne, sopra alla tunica. Smuoveva la terra solo in superficie ed era costruito in legno. L’Alto e il Basso Medioevo (PDF, 272.1 kB, Italiano) Tra il V e il IX secolo, dopo la caduta dell’impero Romano d’occidente, si assistette ad un pesante regresso economico che interessò tutta l’Europa; esso rappresentò una crisi in tutti gli ambiti della vita sociale quali l’attività economica, il rapporto tra i ceti, le abitudini della gente, la cultura e i confini politici dell’impero. Genova, da sempre sua rivale, riesce a coalizzarle contro vari suoi nemici (il regno di Napoli, il duca d'Austria e il patriarca di Aquileia) e la mette in grave difficoltà nella seconda metà del '300, costringendo Venezia alla pace di Torino. Il Medioevo per l’Italia viene convenzionalmente fatto risalire al periodo compreso tra l'invasione longobarda (568) e la discesa in Italia di Carlo VIII, re di Francia (1498). Insegnamento. Una tipica modalità con cui un Comune poteva passare alla signoria era il trapasso dei poteri del Podestà, che guadagnatosi la fiducia dei cittadini, rendeva stabile (ed ereditario) il suo dominio; oppure poteva essere l'emergere di una personalità di una famiglia prestigiosa; infine poteva essere il colpo di mano di uno, militarmente potente.