Concentration or Major. - lo studente, quando accede alla piattaforma esse3 e inizia la compilazione del piano di studio, deve ultimarla cioè confermare definitivamente il piano oppure annullare e ripetere in un secondo momento la procedura altrimenti rimane in bozza e a quel punto, per poter compilare il piano, è necessario contattare la segreteria studenti per richiedere l’eliminazione del piano in bozza. A scelta i Dottorandi potranno optare per corsi fino a copertura del monte ore richiesto. Il conseguimento della capacità di giudizio autonomo verrà favorito da una impostazione delle attività didattiche che permetta il più possibile una partecipazione attiva degli studenti ai percorsi caratteristici dei diversi insegnamenti attraverso discussioni programmate. Utilizzo di regolatori della crescita. Requisiti di ammissione e sbocchi occupazionali Per l'ammissione è richiesta la laurea triennale nella classe L2 Biotecnologie (DM 270/2004 e precedente ordinamento) e conoscenze di chimica, fisica, matematica, biologia molecolare, biochimica, genetica e biologia cellulare. 2° anno. Parma - Centro Sportivo Universitario, Trovare un alloggio - Servizio Accoglienza, ParmAteneo - Settimanale degil studenti UniPR, RPP - Responsabili del procedimento di pubblicazione, Regolamento per i Siti web dell'Università degli Studi di Parma, Merchandising e pubblicazioni istituzionali, Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale, GENETICA VEGETALE E GENETICA DEI MICRORGANISMI, STRUTTURA ED ESPRESSIONE DEI GENOMI EUCARIOTICI, INGEGNERIA DELLE MACROMOLECOLE BIOLOGICHE, GENETICA MOLECOLARE UMANA - GENOTOSSICITA', LABORATORIO DI RICERCA IN PREPARAZIONE DELLA PROVA FINALE, BIOTECNOLOGIE GENOMICHE, MOLECOLARI E INDUSTRIALI, ECOLOGIA ED ETOLOGIA PER LA CONSERVAZIONE DELLA NATURA, SCIENZE E TECNOLOGIE PER L'AMBIENTE E LE RISORSE. Il terzo anno è dedicato all’acquisizione di conoscenze avanzate sugli strumenti concettuali e tecnico-pratici delle biotecnologie e della biologia dei Scienze e Tecnologie Biomolecolari - Unifg. Paula Rizzi. Il corso di laurea magistrale in Scienze Biomolecolari, Genomiche e Cellulari completa la formazione nelle discipline biologiche iniziata con la laurea di primo livello in Biologia e si prefigge di formare figure professionali con una solida preparazione culturale nelle più avanzate aree della biologia molecolare e cellulare, della genetica, della biochimica e della bioinformatica, oltre ad un'approfondita conoscenza … Laboratorio Biologia strutturale e biocristallografia, Dip. Scienze biomolecolari e cellulari Ciclossigenasi (COX): struttura e ruolo Guastella Giuseppe email giuseppe.guastella@unife.it telefono 0532 974421. Gli studenti avranno quindi una comprensione critica delle discipline biomolecolari che caratterizzano il corso di studio sia negli aspetti teorici che metodologici. 20° ESERCIZI. Laurea magistrale scienze biomolecolari e cellulari presso Nessuna azienda Ferrara, Italia. TIROCINI 2007-2008: frequenza nel laboratorio di ricerca del Prof. Ottorino Belluzzi, presso il Dipartimento di Scienze della Vita e Biotecnologie, sez. I laureati saranno in grado di effettuare esperimenti allo scopo di analizzare, modificare e utilizzare le cellule, o i loro singoli componenti, in tutti gli ambiti in cui le biotecnologie hanno un impatto Su richiesta dello studente, motivata da esigenze documentate di carattere lavorativo o personale, il Consiglio di CdS può autorizzare la sostituzione dello studio sperimentale con una tesi di ricerca che sfrutti procedure e metodologie che non richiedono la costante presenza nella sede del tirocinio, su un argomento coerente con il percorso formativo del CdS, assegnato da un docente del corso. Piani di Studio e Programmi. Il Consiglio del Corso di Studi in Scienze Biomolecolari Genomiche e Cellulari è l'organo accademico che si occupa dei piani di studi, del riconoscimento crediti, dei procedimenti di laurea, delle sessioni di laurea e dei calendari didattici relativi al Corso di Laurea Magistrale in Scienze Biomolecolari Genomiche e Cellulari. Sono interessata a questo corso di laurea magistrale e vorrei sapere l'opinione di qualcuno che lo frequenta...è una buona università?Il corso è ben organizzato? I laureati saranno in grado di effettuare esperimenti allo scopo di analizzare, modificare e utilizzare le cellule, o i loro singoli componenti, in tutti gli ambiti in cui le biotecnologie hanno un scienze e tecnologie per l’ambiente e le risorse. Laurea magistrale in Scienze Biomolecolari 2006­2007 Laboratorio di chimica biologica e biologia cellulare modulo di biologia cellulare Qualcuno studia scienze biomolecolari e cellulari a ferrara? Homepage del Corso di Laurea Magistrale in Scienze Biomolecolari e Cellulari ATTENZIONE: Il corso è disattivato a partire dall'anno accademico 2015/16 Pagine più visitate ... Dipartimento di Scienze della Vita e Biotecnologie Coordinatore: prof. Mirko Pinotti. ecologia e conservazione della natura . La didattica, che si svolgerà in modalità “mista” (videolezioni e 3/4 incontri-seminari in aula) è garantita da un team di docenti-esperti sui temi dell’Assicurazione della Qualità dell’Università di Parma. Dipartimento di Scienze farmacologiche e biomolecolari - Via G. Balzaretti, 9 - 20133 Milano . Il laureato in Scienze e Tecnologie Biomolecolari ha le competenze per poter studiare le basi della vita animale e microbica, le strutture genetiche e le possibilità di modificarle. Le isoforme. Grazie soprattutto alle solide conoscenze sulle basi molecolari dei processi biologici, essi saranno anche in grado di svolgere attività di tipo divulgativo anche in ambito giornalistico. Al fine di comprendere e saper applicare le tecniche trattate nel corso, lo studente deve avere le conoscenze di base di Citologia e Istologia, di Anatomia e di Biologia molecolare acquisite durante la Laurea Triennale. perugia: università degli studi di perugia: corso di laurea magistrale in scienze biomolecolari e cellulari ferrara: università degli studi di ferrara: corso di laurea magistrale in scienze e tecnologie del monitoraggio biologico. Il Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Biomolecolari ha l'obiettivo di preparare laureati con approfondite conoscenze di base dei meccanismi di funzionamento, a livello molecolare e cellulare, dei … 17° Purificazioni. Il Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Biomolecolari è rivolto allo studio dei meccanismi di funzionamento, a livello molecolare e cellulare, dei sistemi biologici. La versatilità: il corso di studi di Scienze e Tecnologie Biomolecolari offre una panoramica piuttosto ampia su tutto il mondo delle biotecnologie, permettendo allo studente di scegliere tra differenti indirizzi (ricerca, computazionale, industriale, farmaceutico) al termine del proprio percorso, senza focalizzarsi su un ramo specifico. Fisiologia e Biofisica della Università degli Studi di I primi due anni sono principalmente dedicati all’acquisizione di conoscenze di base nelle scienze biologiche, chimiche, matematiche, fisiche ed informatiche. Al termine del loro percorso formativo i Laureati magistrali avranno acquisito la capacità di trasmettere in modo chiaro giudizi e conclusioni a interlocutori specialisti e non specialisti anche con l'ausilio di specifici strumenti audiovisivi. biotecnologie genomiche molecolari e industriali. -gli studenti fuori corso non possono più modificare il piano di studio. Studio ha inoltre contribuito in forma coordinata con gli altri Corsi di Studio e Dipartimenti della Scuola Politecnica e delle Scienze di Base allo … Meccanismi redox e canali del calcio Le lezioni si terranno in lingua inglese e in diretta live su Teams nei seguenti giorni e orari, Dott. scienze e tecnologie geologiche. Scienze biomolecolari e ambientali: Codice insegnamento: GP004085: Curriculum: Biomolecolare: Docente responsabile: Ines Di Rosa: CFU: 12: Regolamento: Coorte 2017: Erogato: ... Preparazione e sterilizzazione dei substrati. College & University. Il corso magistrale ha una durata di due anni ed è a libero accesso. Per la realizzazione di tale obiettivo, l'Università di Parma si avvale del questionario elaborato nell'ambito del progetto Good Practice, al quale aderisce con la maggior parte delle Università italiane.La rilevazione, per la quale è garantito l'anonimato, è aperta e si concluderà il 26 giugno 2020; essa si esplicita attraverso la compilazione di un questionario online rivolto a: Considerata l'importanza dell'iniziativa, quale punto di partenza necessario per qualsiasi azione di miglioramento, siete invitati a fornire la vostra collaborazione collegandovi al link personale riceuto via mail. di Biologia e biotecnologie, Università di Pavia e IUSS - Prof. A. Mattevi spazio forum. 1° anno. Corsi Scienze Biomolecolari e Biotecnologie. Materiale didattico. - la scelta del tirocinio, potrà essere eventualmente modificata anche successivamente, in casi eccezionali, MA SEMPRE PRIMA DELLA CANDIDATURA ad un progetto formativo, inviando una mail alla Segreteria studenti segreteria.scienze@unipr.it e per conoscenza al Presidente del Corso di Studio. Per l'accesso al Corso di Laurea sarà inoltre necessario dimostrare il possesso dei requisiti curriculari corrispondenti ad adeguati numeri di CFU nei settori scientifico-disciplinari definiti nel manifesto degli studi del corso di studio: avere acquisito almeno 28 CFU nei settori FIS, INF, MAT, CHIM e avere acquisito almeno 65 CFU in almeno sette dei seguenti settori: BIO/01, BIO/04, BIO/05, BIO-06, BIO/07, BIO/09, BIO/10, BIO/11, BIO/18 e BIO/19. Gruppo del riesame - Scienze Biomolecolari, Genomiche e Cellulari Tipologia: Gruppo Funzione. Tali competenze sono utili nella produzione di beni e … Materiale didattico a.a. 2012/13. Metodologie biomolecolari, metodiche biomolecolari cellulari e farmacologiche (a.a. 2019/20) Programma. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) - la scelta del tirocinio, potrà essere eventualmente modificata anche successivamente, in casi eccezionali, MA SEMPRE PRIMA DELLA CANDIDATURA ad un progetto formativo, inviando una mail alla Segreteria studenti segreteria.scienze@unipr.it e per conoscenza al Presidente del Corso di Studio. 2020/21 terrà un corso di preparazione per la prova di inglese B2 tramite Teams con la possibilità di qualche incontro dal vivo, se richiesto, nelle seguenti date: 27 ottobre, 3, 10, 17 e 24 novembre, 1, 15 e 22 dicembre 2020 dalle 16 alle 18  e, sempre su Teams, con lezioni registrate,  anche il 11, 12, 14 e 15 gennaio 2021, sempre dalle ore 16,00 alle ore 18,00. biblioscienza. Antonio Larocca B1 (20 ore) - Corso 1, dal lunedì al venerdì dalle 18.00 alle 20.00 dal 7 al 18 settembre 2020, Dott. Trasduzione del segnale, ruolo del calcio e delle cascate di fosforilazione (LS3_5); mesotelioma maligno: uso di composti naturali come agenti antiproliferativi e loro meccanismi di azione. Appunti universitari presi dagli studenti del docente Belluzzi Ottorino - unife - Corso di laurea magistrale in scienze biomolecolari e cellulari. Per acquisire le competenze descritte il corso di laurea prevede lezioni frontali ed esercitazioni inserite nei corsi. Inoltre, nel corso della prova finale, gli studenti saranno tenuti ad una presentazione scritta e orale delle tecniche utilizzate e delle tematiche biologiche affrontate durante il periodo di preparazione della tesi di laurea. Materiale didattico. 19° Tecniche innovative. PhD student Instituto de Medicina Molecolar (iMM) feb 2017 – Presente 2 anni 10 mesi. Per eventuali informazioni si prega di rivolgersi a controllo.gestione@unipr.it. La raccolta di questi dati, in riferimento all'anno 2019, e la loro analisi permetteranno di implementare le azioni necessarie per migliorare l'efficacia dei servizi stessi. Scegliere Scienze Biomolecolari e cellulari. Al termine del corso, gli studenti potranno sostenere una prova a distanza sugli argomenti delle esercitazioni con modalità che verranno stabilite dagli insegnanti Larocca e Rizzi. Modulistica . Meccanismi cellulari e molecolari nelle malattie cardiovascolari e metaboliche: studio della predisposizione individuale all’infiammazione di basso grado associata all'invecchiamento Requisiti: Esperienza in biologia cellulare e molecolare nel campo delle scienze della vita. 885 likes. Al corso B1 si accede tramite iscrizione su elly.cla.unipr.it al seguente link: https://elly.cla.unipr.it/2019/course/view.php?id=90, Il link per partecipare alla prima lezione del B1 con il Dott. laureato in Scienze biomolecolari e cellulari University of Ferrara. Il titolo di Dottore di Ricerca in “Scienze Biomolecolari”, consente di accedere a posti di ricercatore universitario o post-doc presso Istituzioni accademiche nazionali ed internazionali, di coprire posizioni di ricerca e organizzative presso Agenzie governative, Istituzioni private, Centri di ricerca ed Aziende farmaceutiche ed alimentari. Il polo chimico-biomedico è situato nella zona nord est della città (vedi cartina). Fornisce informazioni relative le sedute di laurea. Le linee di ricerca sviluppate dal gruppo sono: meccanismi cellulari di riparazione delle ferite e meccanismi di azione di agenti cicatrizzanti. Rivetti Prof. Claudio (Presidente) Donnini Prof.ssa Claudia (Membro) Tegoni Prof. Matteo (Membro) Zaniboni Prof. Massimiliano (Membro) Davolio … chimica. biologia molecolare. Inoltre, per l'accesso al corso di laurea è richiesta una competenza linguistica di Inglese B1. Materiale didattico. Grazie al lavoro di ricerca bibliografica sia tradizionale, sia attraverso le nuove tecnologie web, condotto durante il corso di studi (integrazioni "fuori testo" previste da alcune prove d'esame) e per la preparazione dell'elaborato finale ("tesi di laurea"), i Laureati magistrali svilupperanno capacità di apprendimento autonomo che li assisteranno nelle varie e importanti fasi dell'aggiornamento post-laurea. La ricerca sarà condotta sotto la guida di un docente che ne assicuri la rilevanza scientifica. biologia e applicazioni biomediche. La versatilità: il corso di studi di Scienze e Tecnologie Biomolecolari offre una panoramica piuttosto ampia su tutto il mondo delle biotecnologie, permettendo allo studente di scegliere tra differenti indirizzi (ricerca, computazionale, industriale, farmaceutico) al termine del proprio percorso, senza focalizzarsi su un ramo specifico. SCUOLA DOTTORALE IN BIOLOGIA XXVIII Ciclo Sezione “Scienze Biomolecolari e Cellulari” Molecular and physiological aspects regarding the Arabidopsis polyamine oxidase gene family Obiettivi della ricerca. Anche per l’anno accademico 2020/2021 l’Ateneo continuerà ad erogare l’insegnamento di “Quality Assurance in ambito formativo: processi, metodi e strategie nella Università in Italia” (3 CFU – 23 ore), al fine di favorire il coinvolgimento proattivo degli studenti nel sistema di gestione di Assicurazione della Qualità, in particolare di coloro che svolgono un ruolo di rappresentanza all’interno dei Corsi di Studio, dei Gruppi di Riesame, delle Commissioni Paritetiche Docenti Studenti e dei Presidi della Qualità dipartimentali e offrire ai giovani l’opportunità di acquisire ulteriori competenze. Servizi | Scienze e tecnologie biomolecolari | Il corso di laurea è rivolto allo studio dei meccanismi di funzionamento, a livello molecolare e cellulare, dei sistemi biologici. Le scienze biomolecolari sono un'area di ricerca e di business orientata a livello internazionale che beneficia di una forte competenza multidisciplinare in genetica, microbiologia, biologia molecolare (cellulare), biologia strutturale, biochimica e biologia dei sistemi. Le modalità di verifica si basano su prove scritte, colloqui orali e presentazioni powerpoint elaborate su tematiche specifiche delle diverse discipline. Si tratta di corsi abilitanti di 20 ore con frequenza obbligatoria minima del 75% tenuti dai contrattisti esterni Dott. È molto importante seguire le lezioni in quanto non essendoci un libro di testo consigliato lo studio deve essere fatto sugli appunti e sui lucidi reperibili solo ed esclusivamente a lezione. L'autonomia di giudizio conseguita verrà esplicitamente valutata nel corso dell'esame. 1° anno. Il nostro interesse si focalizza su fisiopatologia, biochimica e regolazione farmacologica di aterosclerosi, NAFLD, sindrome metabolica, invecchiamento vascolare/osseo, mediante studi di biologia molecolare, cellulare (macrofagi, cellule endoteliali, muscolari lisce), processi infiammatori e proliferativi, biochimica dei lipidi, lipoproteine. L'attività di ricerca in preparazione alla prova finale consiste in una ricerca sperimentale in laboratorio di carattere originale con presentazione di un elaborato finale scritto. PARTNERSHIPS Anche il relazione alle ricerche e ai servizi da svolgere, il CIAS si avvale di numerose collaborazioni esterne, sia con altri gruppi di ricerca dell'Università di Ferrara sia con laboratori e centri nazionali e stranieri. Programma di “Tecniche biochimiche e biomolecolari con laboratorio” (6 CFU) Corso di Laurea Magistrale in “Scienze Chimiche” Curriculum Chimica Biomolecolare a.a. 2020/2021 Prof. Vincenza Barresi Teoria (3 CFU) + Esercitazioni (1 CFU) + Attività di Laboratorio (2 CFU) Colture cellulari: colture cellulari primarie e linee cellulari. Viale delle Scienze 23/A, 43124. Al termine del corso di studi magistrale gli studenti avranno acquisito abilità pratiche sia nel campo delle metodologie biomolecolari caratterizzanti il corso, che delle discipline chimiche e bioinformatiche; competenze applicative di tipo metodologico, tecnologico e strumentale; capacità di applicare conoscenze e metodologie per portare a termine compiti e risolvere specifici problemi; padronanza del metodo scientifico di indagine. Differenze fra le due isoforme COX I COX II Gene 22 Kb, cromosoma 9 mRNA 2.8 Kb 8 … Al termine del corso di laurea magistrale gli studenti avranno acquisito solide e approfondite conoscenze nelle discipline biomolecolari e cellulari che caratterizzano il corso di studio, una comprensione integrata dei fenomeni biologici, padronanza delle più moderne metodologie di indagine biomolecolari e dei metodi strumentali utilizzabili nello studio delle biomolecole. Parte degli argomenti trattati si ritrovano su testi quali: - James D. Watson, “Biologia molecolare del gene” , SESTA EDIZIONE, Zanichelli - David L. Nelson, “I principi di biochimica di Sedute di Laurea. Scienze Biomolecolari e Cellulari. La possibilità di seguire le lezioni è estesa a tutti gli studenti iscritti ai corsi di laurea magistrale del dipartimento SCVSA , anche per i corsi in cui inglese è calendarizzato al II semestre. Fornisce per ogni anno di corso il piano di studio, con i relativi insegnamenti, programmi, docenti affidatari e cv. 15° RIA, ELISA. ... ma è di fatto per tutte le altre Lauree Magistrali dell'area medica e delle scienze della vita (come corso a scelta) è un Corso unico ed innovativo nell'ambito del sistema Universitario italiano. Biotecnologie Biomolecolari e Industriali. Corso di Laurea in Scienze Biomolecolari e Cellulari Macromolecole Biologiche. scienze biomolecolari genomiche e cellulari. Laurea Magistrale in Scienze Biomolecolari e Ambientali Laurea Magistrale in Scienze Biomolecolari e Ambientali Dettagli Pubblicato: 21 Febbraio 2018 Presidente Consiglio Intercorso: Prof. Roberto Venanzoni (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. Biotecnologie Biomolecolari e Industriali. Scienze biomolecolari, genomiche e cellulari – 28 settembre 2020, 9.00 – Aula B, Plesso Aule delle Scienze, Parco Area delle Scienze (Campus Universitario), BROCHURE DEL CORSO DI LAUREA E BREVE GUIDA, SCIENZE BIOMOLECOLARI, GENOMICHE E CELLULARI. Meccanismi cellulari e molecolari nelle malattie cardiovascolari e metaboliche: studio della predisposizione individuale all’infiammazione di basso grado associata all'invecchiamento Requisiti: Esperienza in biologia cellulare e molecolare nel campo delle scienze della vita. A scelta i Dottorandi potranno optare per corsi fino a copertura del monte ore richiesto. La struttura didattica è organizzata, per ciascun anno di corso, in due cicli coordinati di durata inferiore all'anno. English (US) Español; Français (France) 中文(简体) Nel secondo anno del corso di laurea è previsto un notevole impegno dello studente per attività formative che prevedono la applicazione delle conoscenze acquisite attraverso la pratica di laboratorio mediante attività di stages e tirocinio volte alla preparazione della tesi di laurea e che potranno essere svolte anche in altre università italiane ed estere, in laboratori di ricerca pubblici o aziende. corso di laurea magistrale in scienze biomolecolari applicate. 270/04 ed è attivato il primo anno della rilettura alla luce della nota di indirizzo ministeriale n 160 del settembre 2009 della Laurea Magistrale in SCIENZE BIOMOLECOLARI E CELLULARI.. Modalità della didattica e … La frequenza (anche per le lezioni on line, cioè sia per le videoregistrazioni che per le lezioni in web-conference-streaming) è obbligatoria e per l’assegnazione dei CFU è prevista una prova finale per la verifica dell’apprendimento. COX 1 COX 1 --COX 2 COX 2. Siamo interessati a capire come questi trasportatori funzionano, quale ruolo hanno nei processi fisiologici, e come la loro espressione/attività possa essere dinamicamente modificata in situazioni fisiologiche e in stati patologici. In considerazione dello stato emergenziale del momento, ai fini di consentire le eventuali  variazioni di  insegnamenti a scelta, la finestra di compilazione dei piani di studio è prolungata sino al 30 aprile 2020. 16° Dynabeads Tyramide. Metodologie biomolecolari, metodiche biomolecolari cellulari e farmacologiche (a.a. 2019/20) Programma. Fogli di Frequenza CdL in Scienze e Tecnologie Biomolecolari. 3) Caratterizzazione e regolazione di trasportatori di aminoacidi/neurotrasmettitori e del ferro nel sistema nervoso e in tessuti periferici. Qualcuno studia scienze biomolecolari e cellulari a ferrara? La verifica della capacità di applicare conoscenza e comprensione verrà effettuata tramite relazioni scritte, elaborati, esercitazioni scritte e orali, dibattiti, attività laboratoriali, oltre che con specifiche attività di simulazione di processi e il coinvolgimento guidato dello studente nelle attività di ricerca; tali attività consentiranno allo studente di acquisire l’attitudine a ideare e sostenere argomentazioni e una corretta metodologia per l’impiego pratico delle nozioni possedute. Esso nasce dalla fusione di precedenti corsi di Dottorato che, con successo e per decenni, hanno svolto il loro ruolo formativo nell'ambito delle Scienze Genetiche, Biomolecolari e Cellulari. Obiettivo del corso di laurea magistrale è la formazione di una figura di Biologo con una preparazione di base eccellente ed operativa nelle aree più avanzate della biologia molecolare e cellulare quali, genetica, genomica, biochimica e bioinformatica. Appunti universitari presi dagli studenti del docente Belluzzi Ottorino - unife - Corso di laurea magistrale in scienze biomolecolari e cellulari. Tesi di Laurea Magistrale in Scienze Biomolecolari e Cellulari, Università degli Studi di Ferrara, anno accademico 2012/2013. scienze biomolecolari genomiche e cellulari. Antonio Larocca (antoe Dott. Lauree Settembre 2017. Dipartimento di Scienze Biomolecolari e Biotecnologie Scuola di Dottorato in Scienze Biologiche e Biomolecolari Dottorato di ricerca in Biologia Cellulare e Molecolare (CICLO XXIII) Ferredoxin-NADP + reductase of Plasmodium falciparum (PfFNR): protein engineering and inhibition studies Tesi di Dottorato di: Danila CROBU TUTOR: PROF. A. Aliverti Al termine del corso di laurea magistrale gli studenti avranno acquisito solide e approfondite conoscenze nelle discipline biomolecolari e cellulari che caratterizzano il corso di studio, una comprensione integrata dei fenomeni biologici, padronanza delle più moderne metodologie di indagine biomolecolari e dei metodi strumentali utilizzabili nello studio delle biomolecole. E in grado di utilizzare i sistemi biologici e tecniche di ingegneria genetica per applicazioni in settori produttivi, quali quello agricolo, alimentare, chimico, farmaceutico e ambientale. Antonio Larocca B1 (20 ore) - Corso 2, dal lunedì al venerdì dalle 18.00 alle 20.30 dal 21 al 30 settembre 2020, dal lunedì al venerdì dalle 18.00 alle 20.00 dal 7 al 18 settembre 2020 - * la lezione di lunedì 7 settembre 2020 comincerà alle ore 18.15. Elenco dei corsi di studio triennali e magistrali attivi presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II Materiale didattico. SCIENZE BIOMOLECOLARI, GENOMICHE E CELLULARI Tutte le info che ti occorrono su ilmondochetiaspetta.unipr.it Edizione marzo 2020 LAUREA MAGISTRALE BIENNALE 2 il mondo che ti aspetta 92 D I P A R T I M E N T O D I N E C CE L Z A Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale. Le scienze biomolecolari sono un'area di ricerca e di business orientata a livello internazionale che beneficia di una forte competenza multidisciplinare in genetica, microbiologia, biologia molecolare (cellulare), biologia strutturale, biochimica e biologia dei sistemi. Per accedere alla prova è necessario aver partecipato almeno al 75% delle lezioni. Ai fini della preparazione della tesi di laurea magistrale, lo studente potrà trascorrere periodi di ricerca in laboratori di altre istituzioni scientifiche, anche straniere. Il terzo anno è dedicato all’acquisizione di conoscenze avanzate sugli strumenti concettuali e tecnico-pratici delle biotecnologie e della biologia dei Caratteri generali: l’esame è diviso in due moduli: tecnologie cellulari tenuto dalla professoressa Zanisi e tecnologie biomolecolari tenuto dalla professoressa Vanoni. Le solide conoscenze acquisite durante il ciclo di studi, e soprattutto la padronanza di approcci diversificati e complementari (genetico, biochimico, cellulare) per lo studio degli esseri viventi, permetteranno ai laureati di identificare in modo autonomo gli approcci più idonei e le strategie sperimentali più efficaci alla risoluzione di problematiche scientifiche anche complesse. supporto e guide. La Dott.ssa Clegg, anche per l’a.a. Dipartimento SCUSA organizza in via sperimentale i corsi in preparazione alla prova di idoneità di inglese B1 e B2 descritti sotto. Componenti. Università degli Studi di Parma. Tali capacità verranno promosse e verificate mediante relazioni pubbliche degli studenti su argomenti specifici, assegnati dai docenti dei vari insegnamenti (anche in forma di "journal club"), e mediante relazioni sulle attività di laboratorio, dove lo studente dovrà dimostrare la propria capacità di rielaborazione delle informazioni.